Menu

SENZA IL QUALE

SENZA IL QUALE

30 aprile 2013 - Arti & Cultura
957 visite

Miro ai tuoi occhi che si perdono nella curiosita' degli sguardi altrui,  fuggenti ricercatori di incontrollate   emozioni loro ti sfiorano per imprigionarne l'attemzione, miro a quella dolce gentilezza che concedi aggraziondola con il sorriso, l'assenzo dell'amicizia, miro al turbamento che implica la tua venuta, l'attesa che mi concedo perche' la mia volonta' ti aspetta. Bella!! Nel tuo vivere gentile avvolta dalla delicatezza del tuo essere, occhi smarriti, grandi e stupiti, raccolgo da te il tuo stupendo sorriso, SENZA il quale e spoglio il paradiso. (G.F)  

  • 0 commenti

Eliminare Commento?

Sicuro/a di voler eliminare questo commento? Operazione irreversibile.

Elimina Annulla

Delete Feed?

Sicuro/a di voler eliminare questa attivita?

Impossibile eseguire questa azione.

Elimina Annulla