Menu

Come Un Libro Aperto

Come Un Libro Aperto

20 giugno 2014
752 visite

Mi hai visto prendere a calci la strada 
Tirare pugni alla porta di casa 
E poi abbracciarti teneramente 
ridere di tutto e piangere per niente 
mi hai visto addormentarmi sul petto 
Come un bambino da mettere a letto 
Mi hai coperto... e mi hai visto 

Perduto il senno ritornare in me 
Perduto il sonno poi svegliare te 
E raccontarti tutto quel che mi è successo 
E far lo stupido con allegria 
Tenere su tutta la compagnia 
E poi rinchiudermi con apatia in me stesso 
Quante volte m'hai visto 
Con lo pazienza dei tuoi occhi 

Mi hai visto crescere mordendo la gabbia 
E costruire castelli di sabbia 
finire in certi silenzi strani 
Sentito urlare anche con le mani 
Le stesse mani che sanno fare 
Le note dolci vanno o toccare 
Nel tuo cuore esisto 
Nessuno m'ha visto 

Perduto il senno ritornare in me 
Perduto il sonno poi svegliare te 
Lasciarsi andare e fare sogni fino al giorno 
E dare tutto per la mia idea 
Sfidare iI tempo dalla mia trincea 
Con un enorme, spaventoso vuoto intorno 
E quante volte a terra tu m'hai visto 
Soffrire come un povero Cristo 
Avere sempre meno del giusto 
E qualche volta nemmeno un posto...no... 

Mi hai visto pieno d'entusiasmo il viso 
Oppure al buio col fiato sospeso 
Tremare forte come un animale preso 
E lo so che mi hai visto 
Anche quando ero nascosto in me 
Perché i tuoi occhi intensi 
Sanno leggermi i sensi 
E solo agli occhi tuoi mi son scoperto 
Come un libro aperto 

lo mi son scoperto 
E ho mostrato tutto 
A te 
Di me

Gatto Panceri


  • 0 commenti

Eliminare Commento?

Sicuro/a di voler eliminare questo commento? Operazione irreversibile.

Elimina Annulla

Delete Feed?

Sicuro/a di voler eliminare questa attivita?

Impossibile eseguire questa azione.

Elimina Annulla