Menu

Si sogna solo al cinema?No no...

Si sogna solo al cinema?No no...

25 ottobre 2016 - Arti & Cultura
648 visite

Posso pagarmi il conto al ristorante ma


preferisco che lo faccia tu.


Almeno al primo appuntamento.


Non toglierai nulla alla mia femminilità,


né tanto meno alla mia emancipazione.


Rimarrò indipendente e tosta anche se mi


cederai il passo.


Ho due mani ma amo che mi versi da bere


anche se posso farlo benissimo da sola.


Sappi che non sono monca.


Ma si tratta di un'attenzione che io amo ricevere,


specie all'inizio di una frequentazione.


Si tratta di te che ti accorgi che ho il bicchiere vuoto,


il che significa che stai attento a me.


Si tratta di farmi sentire importante e la cosa mi piace.


E io farò sentire importante te a tempo debito.


Il giorno dopo andrò a lavorare, guadagnerò,


terrò testa ai colleghi, sceglierò cosa mangiare,


combatterò perché i miei successi professionali


siano attribuiti al mio impegno e non alle


mie tette e mi aprirò centinaia di porte da sola.


Questo lo faccio tutti i giorni e non ha niente a


che fare con me e te, io che tiro fuori il portafoglio e


te che non mi lasci pagare.


Si tratta di attenzioni.


E le attenzioni si riservano a chi è importante.


Darmi la tua giacca se ho freddo


è una gentilezza che non mi toglierà nulla,


al massimo mi farà tornare a casa


con la speranza che il corteggiamento non


sia una cosa che sogno solo al cinema.


Corteggiamento fa rima con educazione


e l'educazione non può passare di moda.


 


 


Dal web

Eliminare Commento?

Sicuro/a di voler eliminare questo commento? Operazione irreversibile.

Elimina Annulla

Delete Feed?

Sicuro/a di voler eliminare questa attivita?

Impossibile eseguire questa azione.

Elimina Annulla