Menu

Come scrivere il post perfetto

Come scrivere il post perfetto

03 luglio 2014 - Sociali
1.062 visite

Post perfetto? Ma è impossibile!




Credi che stia esagerando, vero? Affatto, ed oggi te lo dimostrerò. Pensa al post del tuo blog come ad una esperta guida turistica, che con in mano il suo inconfondibile ombrellino dal colore vivace, quello stesso che non devi mai perdere di vista se non vuoi smarrirti in un posto sconosciuto, ti conduce in un viaggio avvincente e memorabile, scandito da un susseguirsi di tappe sempre interessanti ed emozionanti.


Ecco, costruire il post perfetto è possibile solo se hai ben chiara la struttura che lo compone, i cui singoli elementi devono essere pensati e studiati per coinvolgere il tuo lettore in un turbinio di attese e di sorprese capace di non dargli tregua. Solo in questo modo riuscira a conquistare la sua attenzione e probabilmente anche la sua fiducia.


blogger che realmente sanno scrivere dei post utili, coinvolgenti e in grado di avere conversioni sono davvero pochi e sono una risorsa rara a cui attingere per imparare l’arte.  3 le qualità che credo siano indispensabili per un blogger e per un web writer di successo:



  • personalità distintiva, che esprime  sempre. E’ questa una qualità indispensabile per un blogger (come per un web writer), eppure appartiene a pochi;

  • essere diretto e incisivo. Questo vuol dire due cose: la prima che non si nasconde mica dietro un dito quando c’è da prendere una posizione e la seconda che ha uno stile privo di inutili orpelli decorativi, deciso e coinvolgente;

  • condividere contenuti di qualità, che realmente apportano valore a chi li legge,  riuscendo così ad esserre fonte di ispirazione per chi è nel settore.


L’analisi del post


1. Titolo


I titoli dei post devono avere due caratteristiche fondamentali: la prima è che riescono con poche parole ad incuriosire e ad attrarre l’attenzione di chi legge, la seconda è che indicano sempre l’argomento di cui  si parlerà nel post.


2Incipit


Collegando il titolo al corpo del post, l’incipit segna un passaggio fondamentale per catturare l’attenzione del tuo pubblico. Dopo aver incuriosito il lettore con il titolo, è leggendo l’introduzione del post che deciderà se abbandonarti o fidarsi di te. Per questo gli incipit dei post devono essere sempre decisi e coinvolgenti, in grado di instillare interesse e curiosità in un’escalation in cui il suo pubblico è irrimediabilmente coinvolto.


3. Corpo del testo


E’ poi la volta della parte del post in cui si concentrano le informazioni più importanti, cosa fare? Tiene sempre viva l’attenzione del suo lettore sia con le parole sia con la formattazione del testo: ricorre alla suddivisione in paragrafi, all’impiego di domande, all’uso (ponderato) del grassetto e del corsivo; utilizza le liste puntate, ma senza mai esagerare e, con i link di rimando interni ed esterni al suo blog, intesse un’avvicente narrazione.


4Call To Action


Le CTA sono frasi o espressioni che hanno il compito fondamentale di esortare il lettore a fare esattamente ciò che desideri: commentare il tuo post, condividerlo, iscriversi alla newsletter, e via dicendo. Puoi ad esempio terminare ogni  post indicando chiaramente al tuo pubblico cosa ti aspetti da lui, esortandolo a mettersi in gioco interagendo ed esprimendo le sue opinioni.


Invitare esplicitamente il tuo lettore a commentare il post è fondamentale per diverse ragioni: perché ti consente di stabilire con lui un legame, ti permette di carpirne soddisfazioni e insoddisfazioni e la sua opinione può rivelarsi anche un’efficace fonte di ispirazione per nuovi post.


5. Immagini coinvolgenti e personalizzate


Se davvero vuoi scrivere un post perfetto, non devi lasciare nulla al caso. Le immagini devono essere sempre originalispesso personalizzatecatturare l’attenzione ed incuriosire. Non deve mancare, naturalmente, l’indicazione della fonte della foto nè la possibilità, con un semplice e veloce click, di condividerla.


6. Pulsanti social a corredo dell’articolo


Hai scritto il tuo post perfetto, ok. Ma ora non puoi mica tenerlo solo per te! Lacondivisione è lo strumento indispensabile per far conoscere in Rete il tuo lavoro, frutto di approfondimenti, letture e cura certosina. Lo sai, sono i social network a supportare il tuo blog, per questo è importante che i pulsanti di condivisione siano localizzati in punti strategiciben visibili e di facile accesso. Puoi posizionarli all’inizio o alla fine del post, così come puoi prevedere una piccola sidebar che accompagna la lettura dell’articolo. L’importante è che sia poco invasiva.


7. Suggerimenti di altre letture del blog: la narrazione continua


Al termine dei post del tuo blog puoi consigliare la lettura di altri post che hai scritto in precedenza e che hanno un’attinenza con il tema che hai trattato. In questo modo riuscirai a tessere la trama ipertestuale della tua storia e a dare dimostrazione delle tue competenze e delle tue abilità.


                                            (dal WEB)


Buon lavoro


  • 0 commenti

Eliminare Commento?

Sicuro/a di voler eliminare questo commento? Operazione irreversibile.

Elimina Annulla

Delete Feed?

Sicuro/a di voler eliminare questa attivita?

Impossibile eseguire questa azione.

Elimina Annulla